Chi sono

 

gaia sigalini

Ho portato a termine il corso Full time di Osteopatia della durata di cinque anni presso l’Istituto Take Care di Milano, riconosciuto dal Registro osteopati d’Italia(ROI), conseguendo il titolo D.O, con la tesi: “Effetti del trattamento manipolativo osteopatico sul sistema immunitario”.

 

Ho prestato tirocinio presso l’ospedale di Piacenza nei seguenti reparti :

  • Pronto soccorso ortopedico
  • Pronto soccorso generale
  • Chirurgia ortopedica
  • Chirurgia generale
  • Pediatria

Ho portato a termine il tirocinio operativo presso il poliambulatorio TCIO trattando soggetti con diverse problematiche (dai disturbi del sonno ai disturbi ormonali).

 

Ho avuto l’opportunità di fare tirocinio operativo in diversi centri privati situati a Milano e a Piacenza.

 

Dal 2017 collaboro con MamiClub, il club delle mamme di Milano.Questa collaborazione mi permette di dedicare parte del mio lavoro alle donne in gravidanza e ai neonati.

 

Lavoro in provincia di Piacenza e nella città di Milano in qualità di libero professionista.
A Milano esercito in Viale Vittorio Veneto,22(Porta Venezia,Repubblica) e in Via Cerva 25(San Babila).

 

La ricerca continua nella definizione della mia professione mi ha portata a chiedermi quale sia il ruolo più autentico dell’osteopatia,

giungendo alla conclusione che il compito dell’osteopata è trovare armonia nella perfetta imperfezione dell’organismo.

Infatti lo scopo dei trattamenti osteopatici è instaurare il meccanismo più funzionale possibile per quel complesso insieme di tessuti che ha sotto le sue mani, variabile da individuo a individuo.

Il mio scopo è aiutare il tuo organismo a riprendere le sue funzioni con minor difficoltà possibili.

Tutti mangiano e assorbono gli elementi nutritivi, tutti sollevano piccoli o grandi pesi, tutti corrono, tutti subiscono un trauma, tutti utilizzano il computer. La vera domanda è.. come lo fanno? C’è chi lo fa con facilità e chi con difficoltà, difficoltà che poi instaurano dolori o fastidi.

Il mio compito è riportare ogni azione ad essere come dovrebbe essere alle origini, ossia semplice, senza necessità di creare disadattamenti per portarla a termine.

Durante il mio tempo libero, mi dedico spesso al contatto con la natura, per poter tornare in studio con la necessaria quiete mentale e una buona resistenza fisica. È anche questo parte del mio lavoro: essere in condizioni ottimali per potermi occupare dei dolori ed accoglierli senza giudizio, potendoli gestire e risolvere in serenità.